Scopri come ATS ha aiutato Fox’s Biscuits a ridurre i costi di produzione del 30% e a promuovere l’automazione

Si apre un nuovo capitolo entusiasmante per i beni di largo consumo ora che la sostenibilità, la flessibilità e le analisi automatiche acquisiscono sempre maggiore importanza in tutta la catena di valore di questo comparto. Come si evita di rimanere indietro?

Fox’s Biscuits, un’azienda britannica produttrice di biscotti, aveva già avviato un processo di trasformazione digitale in vari punti del processo produttivo. I macchinari, però, invecchiano col passare degli anni e l’azienda aveva l’esigenza di aggiornare i sistemi di movimentazione esistenti, oltre a voler individuare in quali altri ambiti introdurre l’automazione, quindi si è rivolta ad ATS.

STORIA DI SUCCESSO
Progettazione e attuazione di una soluzione ATS end-to-end per la raccolta dei piselli

Per saperne di più →

STORIA DI SUCCESSO
ATS Global Increases Production Responsiveness and Improves Margins at Carlsberg Breweries
Per saperne di più

Il problema

Migliorare i compiti manuali e aggiornare i kit di automazione esistenti del cliente, un modello black box non più supportato.

Sprechi eccessivi
I compiti manuali e l’automatizzazione non ottimale causavano sprechi superiori al 30%.

Elevato costo della manodopera
Attività ad alta intensità di manodopera in un mercato basato sulla concorrenza.

Informazioni insufficienti sui macchinari
Le funzioni di ingegneria e produzione non disponevano di una panoramica completa a livello di fabbrica.

Scarsa flessibilità
Le attrezzature non vantavano la flessibilità necessaria alla produzione moderna in serie

Rivolgiti agli esperti di robotica di ATS



    Una collaborazione vincente

    Come per tutti i progetti di ATS, la collaborazione col cliente ha consentito di trovare la soluzione ideale. Durante la fase iniziale sono state analizzate le attività operative esistenti al fine di determinare in quali aree i cambiamenti avrebbero avuto maggiore impatto e garantito il più rapido ritorno sugli investimenti.

    Alla fine, sono state aggiornate le attrezzature e la tecnologia in uso nell’area di confezionamento, ma anche i sistemi “pick and place”.

    Le difficoltà dell’automazione
    “Pick and place”

    Per via dei costi e dei livelli di scarti superiori al 20%, questa attività ad alta intensità si è rivelata una scelta ovvia.

    Ciononostante, trovare una soluzione automatizzata non è stato affatto semplice: innanzitutto, occorreva una certa flessibilità per gestire diverse tipologie di biscotti; poi, bisognava soddisfare i requisiti di un’attività a velocità elevate (3.000 prelievi al minuto) senza pregiudicare l’integrità del prodotto.

    Ostacoli all’aggiornamento dell’automazione della linea di confezionamento

    Era da tempo che Fox’s Biscuits si riproponeva di aggiornare le apparecchiature e le modalità di confezionamento esistenti, ormai obsolete, ma continuava a rinviare a causa di una serie di ostacoli che ATS ha dovuto superare:

    · l’assenza di competenze interne all’azienda;

    · i tempi di fermo della produzione associati agli aggiornamenti;

    · il rischio di rimetterci in termini di precisione dei controlli e dei movimenti;

    · il costo della sostituzione diretta;

    · l’assenza di documentazione e di backup del software;

    · un’eccessiva dipendenza dai fornitori per i sistemi proprietari.

    La soluzione

    ATS non si è limitata a progettare e implementare la soluzione, ma ha fornito anche sessioni di formazioneagli operatori e ai tecnici, e un pacchetto di assistenza continua in loco . . La soluzione prevedeva i seguenti elementi essenziali:

    · valutazione dei rischi del progetto, progettazione e sviluppo di una soluzione interamente robotica e automatizzata con garanzie di sicurezza;

    · 3 robot Kawasaki a 6 assi con portata da 100 kg e cicli di 3 secondi;

    · una soluzione di automazione chiavi in mano comprendente 8 PLC Rockwell, 6 PLC Pilz Safety, 10 HMI e 44 servomotori;

    · progettazione e implementazione di celle individuali con funzionalità di sicurezza Safe Torque Off (STO) integrate ad opera dei tecnici di sicurezza TuV di ATS.

    Esiti

    In virtù della stretta collaborazione tra Fox’s Biscuits e ATS, la progettazione e la corretta implementazione della soluzione hanno ben presto assicurato i seguenti risultati:

    30%

    riduzione
    del 30% dei costi di produzione

    20%

    il 20%
    di scarti in meno

    3,000

    biscotti
    al
    minuto

    Desideri trasformare il tuo stabilimento sul piano digitale? Come possiamo aiutarti?